Vivere meglio attraverso la chimica? L’amministratore delegato del dottor Bronner vuole trasformare l’America in droga

Diritti civili. Femminismo. Diritti dei gay. Ambientalismo. Meditazione. Yoga. Parto naturale.

Gran parte della politica e della cultura del 1960 è stato assorbito in America mainstream.

Non droghe psichedeliche-non ancora, comunque.

Che cambierà presto se David Bronner, il CEO di famiglia di proprietà soap-maker Dr. Bronner, ha la sua strada.

“La medicina psichedelica è l’ultimo e probabilmente il più potente dono della contro-cultura che non è stato integrato”, dice Bronner, che ha messo milioni di dollari dei soldi della sua azienda dietro la riforma della politica sulle droghe.

Bronner, che ha 47 anni – è diventato maggiorenne negli 1990, non negli 1960 – è un vegano dalla coda di cavallo e un entusiasta consumatore di droghe psichedeliche che dice che la sua vita è stata trasformata da un soggiorno di tre mesi ad Amsterdam dopo il college. Tra le crescenti prove che le medicine psichedeliche possono aiutare ad alleviare una serie di disturbi mentali, vorrebbe vederli diventare più ampiamente disponibili. Crede anche che l’uso più ampio di sostanze psichedeliche possa aiutare a guarire il mondo.

A tal fine, Bronner ha recentemente messo 1 1 milione del denaro della sua azienda a conduzione familiare dietro un’iniziativa rivoluzionaria in Oregon, chiamata IP34: renderebbe la terapia accompagnata da psilocibina, aka funghi magici, disponibile per le persone che soffrono di depressione o ansia.

Dott. Bronner’s ha impegnato altri $250,000 per sostenere una seconda misura di voto in Oregon che depenalizzerebbe il possesso di tutte le droghe, dalla marijuana all’ecstasy all’eroina e all’LSD. Porre fine alla guerra alla droga è “un pezzo fondamentale della lotta contro il razzismo sistemico”, David Bronner e suo fratello, Michael, che è presidente del Dr. Bronner’s, hanno scritto in un blog aziendale.

Questi impegni si aggiungono al Dott. L’impegno di 5 milioni di dollari di Bronner, distribuito in cinque anni, all’Associazione multidisciplinare di studi psichedelici, o MAPS, un’organizzazione no-profit che promuove i benefici degli psichedelici e della marijuana, se usata con attenzione. MAPS sta conducendo una fase finale di studi clinici per ottenere l’approvazione della FDA per MDMA, una sostanza chimica sintetica conosciuta per strada come ecstasy o molly, da utilizzare con la psicoterapia per trattare il PTSD.

Un pioniere nel business sostenibile

Questa non è una filantropia aziendale convenzionale. Ma il Dott. Bronner non è mai stata una società convenzionale, e David Bronner è un CEO non convenzionale. (Il titolo sta per cosmic engagement officer.) L’anno scorso, completamente a parte il dottor Bronner, ha iniziato una società di cannabis senza scopo di lucro.

Sono un fan del dottor Bronner — il sapone, l’azienda e i suoi valori — e così recentemente ho organizzato per intervistare David Bronner via Zoom. La società è degna di nota non solo per la sua filantropia, ma per le sue pratiche commerciali pionieristiche, tra cui un impegno per il commercio equo e gli ingredienti biologici e una scala retributiva che limita il compenso totale dei dirigenti meglio pagati a cinque volte quello del lavoratore a tempo pieno più basso. Recentemente, lavorando con alleati come Patagonia e Rodale Institute, David Bronner ha contribuito a sviluppare un nuovo standard olistico per alimenti, fibre e prodotti per la cura personale che terrà conto della salute del suolo, del benessere degli animali e dell’equità per i lavoratori.

La società, dice, è “un motore attivista per rendere il mondo migliore.”

Fare del bene è più facile, naturalmente, quando un’azienda fa bene, e gli affari sono in piena espansione in questi giorni al Dr. Bronner’s – nessuna sorpresa, poiché il lavaggio delle mani è diventato un’ossessione globale. (Il sito web della società limita gli ordini a $150. Le vendite sono cresciute da $4 milioni nel 1998, quando David e Michael hanno rilevato l’attività, a million 129 milioni nel 2019. L’anno scorso, il dottor Bronner ha guadagnato 7 dollari.4 milioni in donazioni. “Senza generare profitti e margini sani, non siamo da nessuna parte”, dice David.

David e Michael sono la terza generazione a guidare l’azienda. Il loro nonno, Emanuel Bronner, un immigrato ebreo tedesco e il discendente di una lunga serie di saponai, ha iniziato Dr. Bronner nel 1948. (Non era un medico, ma non importa. La vita di Emanuel Bronner è stata intrisa di tragedia: i genitori che ha lasciato in Germania sono stati uccisi durante l’Olocausto e sua moglie è morta in giovane età. E “stato impegnato in un ospedale psichiatrico in Illinois e dato trattamenti d” urto prima di fuggire in California. “Mio nonno era un individuo piuttosto intenso”, dice David. “Aveva alle spalle i forni dell’Olocausto.”

Da quelle esperienze è emerso un manifesto consegnato, a lunghezza intorpidita e in tipo strabico, sulle etichette dei saponi del Dr. Bronner. Il messaggio: che dobbiamo riconoscere la nostra unità attraverso le divisioni religiose ed etniche, o perire. “Siamo TUTTI-UNO O NESSUNO!”Emanuel Bronner dichiarò, citando Gesù, Hillel, Einstein e il Buddha. Dr. Bronner è stato incorporato come organizzazione religiosa senza scopo di lucro per anni fino a quando l’IRS schiaffeggiato un disegno di legge fiscale pesante sulla società e costretto in bancarotta.

Emanuel Bronner era così ossessionato dalla sua missione di salvare la “Astronave Terra” che allevò i suoi figli in una serie di case famiglia. Suo figlio, Jim Bronner, divenne l’uomo di famiglia per eccellenza, fornendo alla moglie e ai figli il tipo di casa amorevole che non aveva mai avuto. Ha allenato il calcio, volontario con gli scout e, evitando la sua eredità ebraica, cresciuto i suoi figli come cristiani. Ha anche ottenuto la società su basi solide.

“Mio padre era solo l’uomo più morale e straordinario”, dice David. “Reaganite, suburbano, stabile e semplicemente bello.”

Cresciuto a Glendale, California, David era un atleta che giocava a calcio al liceo e progettava per un po ‘ di entrare nell’Accademia militare degli Stati Uniti a West Point . (“Non penso che avrei lavorato là fuori”, dice.) Invece, si iscrisse ad Harvard, dove era un kicker nella squadra di calcio prima di passare al rugby, uno sport di club che sembrava sarebbe stato più divertente. “Inoltre, non c’erano test antidroga per la cannabis”, osserva.

The making of a psychonaut

Si svegliò al potere degli psichedelici ad Amsterdam. Vivendo in uno squat, adottò una dieta a base vegetale, respinse il consumismo occidentale e sperimentò una serie di sostanze chimiche che espandevano la mente.

“Ho finito per avere delle esperienze psichedeliche davvero enormi”, dice Bronner. “Ho sperimentato in prima persona il potere della cannabis e dei sacramenti psichedelici per aprire i nostri cuori e le nostre menti al miracolo della vita — per vedere che non siamo separati l’uno dall’altro o dal mondo naturale, ma uno con esso.”Con sua sorpresa, si è collegato profondamente con le credenze di Emanuel Bronner nella bontà e nell’unità dell’umanità.

Quando David e Michael si unirono all’azienda, il loro padre Jim, la loro madre Trudy e il loro zio Ralph avevano costruito una cultura favorevole ai lavoratori. (Jim è morto di cancro nel 1998. Durante la crescita del business, David e Michael si sono impegnati a sviluppare una catena di fornitura globale che valorizzi i lavoratori, l’ambiente, persino l’unità religiosa — l’olio d’oliva per il Dr. Bronner è prodotto in Terra Santa da musulmani, cristiani ed ebrei. L’olio di cocco del commercio equo e solidale dello Sri Lanka è coltivato dagli agricoltori 1,200 e soddisfa il nuovo standard certificato biologico rigenerativo.

Brother David’s, la startup di cannabis di David, sosterrà anche le fattorie familiari su piccola scala che praticano l’agricoltura biologica rigenerativa. “La cannabis è il nostro alleato sacro, ci aiuta a guarire, connettersi e apprezzare l’un l’altro, ed elevando la nostra coscienza nel magico momento di vita”, dice.

Come la cannabis, gli psichedelici possono avvicinare le persone, David mi dice: “Quando li usiamo intenzionalmente, questi alleati possono abbattere distanze e barriere.”

” Una cittadinanza psichedelicamente aperta sarà solo una migliore cittadinanza”, dice Bronner. “Dobbiamo svegliarci, affrontare e risolvere gli enormi problemi ambientali e sociali che stiamo affrontando. Penso che l’esperienza psichedelica diffusa e la guarigione saranno cruciali.”

Graham Boyd, che è il fondatore e direttore esecutivo di un Nuovo Approccio della PAC, che si fondi droga sforzi di riforma, nonché consulente Dr Bronner, dice via email:

Siamo nel mezzo di un cambiamento epocale nel modo in cui gli Americani la giustizia penale e la politica in materia di droga, e noi semplicemente non sarebbe qui senza il visionario difesa di David Bronner e il Dr. Bronner società. Questo tipo di cambiamento nell’opinione pubblica e nella prospettiva non avviene da un giorno all’altro. Anche quando sembra che lo faccia, in realtà sta accadendo perché qualcuno si è bloccato il collo e ha fatto il lavoro duro e rischioso prima che arrivassero le folle.

Questo novembre in Oregon, gli elettori avranno la possibilità di portare avanti la riforma della politica della droga e avvicinare gli psichedelici al mainstream. David Bronner ci guardera’.

“Non è che stiamo andando a sventolare la bacchetta magica psichedelica e risolvere tutti i nostri problemi,” Bronner dice. “Ma è uno strumento davvero importante da avere nel kit di strumenti.”

***

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.