Perché Dean Strang e Jerry Buting non sono gli eroi di Netflix 's ' Fare un assassino'

Due delle personalità più forti nel fare un assassino sono Dean Strang e Jerome Buting, e sarebbe difficile sostenere il contrario. Strang e Buting sono avvocati difensori del Wisconsin di prim’ordine che l’imputato di omicidio Steven Avery ha assunto per rappresentarlo — inizialmente, al largo del modesto compenso ($240.000) che ha ricevuto dallo stato dopo essere stato imprigionato a metà degli anni’80 per un crimine che non ha commesso.

Durante lo spettacolo, assistiamo alla famiglia allargata di Avery piena di rabbia, dolore e — soprattutto — devozione illimitata alla causa impopolare di Steven (e del suo presunto complice, l’adolescente Brendan Dassey). Ciò è evidenziato soprattutto nelle loro azioni e nei loro volti caduti e stanchi — in sentimenti concisi e speranzosi ripetuti più e più volte nel corso dei molti anni in cui i documentaristi Moira Demos e Laura Ricciardi si sono registrati con loro. Strang e Buting ci colpiscono perché incanalano quella passione in monologhi eloquenti piuttosto che mantra, sia in aula che nei colloqui privati. Strang-incline a diventare soffocante e torcere il viso in giusta furia-esprime i temi impliciti dello spettacolo con una sensibilità poetica tale che è difficile accreditare che non sia stato sceneggiato e memorizzato (ovviamente, sul pavimento, potrebbe essere stato). Le sue interiezioni shakespeariane fanno parte della ragione per cui la serie Making a Murderer non ha bisogno di un narratore in terza persona, e perché raramente si pensa che lo spettacolo ritenga opportuno-con un argomento così vitale — dirci come sentirci.

Certo, è un po ‘ sfortunato che tanta attenzione sia stata rivolta a rendere gli avvocati memi goofball e oggetti di lussuria. Strang, in particolare, è stato divinizzato — un recente articolo del Guardian cita le somiglianze metafisiche tra lui e il bello, azzimato, avvocato morale impegnato-padre Sandy Cohen dell’OC, e una manciata di altri personaggi immaginari.

Alcuni di questi sono divertenti e divertenti, ed è difficile non amare questi ragazzi per il loro lavoro impegnato. Si spera solo che i Making a Murderer obsessives postando i meme abbiano anche fatto cose come firmare una delle petizioni per far guardare il caso di Steven Avery da una corte fresca e imparziale, o riflessa sulle questioni più grandi sollevate dallo spettacolo, che sono intese, dalle ammissioni dei registi, essere aggressivamente impersonali.

Il vero bene che è venuto da questo, quando si tratta di Strang e Buting — che sono entrambi ancora praticando la legge— sono sulla buona strada per ottenere più affari. Gran parte di esso (speriamo) sarà da clienti in posizioni simili a Steven Avery.

Il sito web di Buting elenca, tra le sue aree di competenza, “difesa di reati gravi e complessi” e ” condanna illecita.”

Il blurb di Strang è più aperto: “Quando significa prendere il percorso più lungo e più difficile, lo faccio con un cliente. Le scorciatoie di solito servono il conforto di un avvocato, non la causa di un cliente. E tagliare gli angoli non serve né al cliente né all’avvocato.”Elenca anche una lunga bibliografia dei suoi saggi sul funzionamento del sistema di giustizia penale – incluso il 2009 Becoming What We Pretend to Be: Segni di valori nella retorica casuale della giustizia penale americana – e il suo libro del 2013 incentrato su un processo “ingiusto” degli anarchici italiani nel 1917. (Il libro è attualmente esaurito su Amazon.)

Assumere uno di questi individui compiuti sarebbe una manna per qualsiasi imputato con le probabilità accatastate alte contro di loro. Buting e Strang, nella propria auto-pubblicità, sono il tipo di avvocati di assumere clienti privati dei diritti se sono appassionati del caso: Nel caso di Avery, alla fine hanno lavorato per tasse drasticamente ridotte quando i soldi di insediamento di Avery per la falsa prigionia si sono esauriti.

Probabilmente non vale nulla che Buting e Strang siano stati a malapena celebrati per il loro lavoro sul caso Avery al momento del processo. In effetti, i frequenti attacchi dell’accusa al loro tessuto morale-visti spesso nel filmato della conferenza stampa in Making a Murderer-e il semplice fatto che stavano difendendo un criminale pesantemente diffamato dai media sul suo terreno di casa li ha resi un bersaglio di vetriolo infinito per molto tempo dopo il processo.

Naturalmente, che più di viene fornito con il territorio. “Se hai davvero il cuore e l’anima di un avvocato difensore criminale”, ha detto Strang in un giornale del Wisconsin nel 2007, durante il processo. “Questo è dove vuoi essere e ti senti privilegiato perché sei stato scelto per farlo. Se siamo le persone meno popolari nel nord-est del Wisconsin dopo il nostro cliente, è a questo che appartengo.”

Buting e Strang meritano certamente un rispetto a lungo differito per il loro lavoro impegnato nel processo, e sicuramente più affari. Ma mentre dovremmo essere grati Making a Murderer attira l’attenzione sul loro talento, concentrandosi troppo su questi due uomini in particolare — che, per inciso, non hanno mai sofferto nella loro pratica o hanno fatto deragliare le loro vite, nonostante abbiano a che fare con ego lividi di odio-mail-ignora il messaggio più illuminante dello show. Cioè: se sei povero e coinvolto nel sistema giudiziario in America, quasi inevitabilmente, qualcuno sta approfittando di te.

Avery è stato irragionevolmente fortunato a contrarre i servizi di Strang e Buting, ed è stato in grado di farlo solo dopo aver attraversato un intero altro estenuante processo di prova nei primi anni 2000 che ha richiesto anni. Per rendere gli avvocati al centro della nostra ammirazione si allontana dalla nausea, sensazione vagamente senza speranza questa serie incessantemente potente significa lasciarti con. Ignora in qualche modo l’eccellente lavoro che fa portandoci nel mondo della famiglia Avery, un gruppo difficile e ingannevolmente complicato composto dal tipo di persone che raramente vediamo trattate in modo così comprensivo e tridimensionale nei media. Quindi sembra tristemente al di là del punto di romanticizzare i salvatori, non importa quanto carismatico.

L’ossessione di Buting-Strang è endemica dei molti modi in cui ossessioniamo i dettagli delle recenti situazioni particolari di true crime shows — da un punto di vista distaccato e non attivista. Nel caso di fare un assassino, tendiamo a rinviare o perdere di vista i problemi più grandi, forse insormontabili, che lo spettacolo solleva sulle nostre forze dell’ordine nazionali e sul modo in cui vediamo il loro ruolo.

Buting e Strang potrebbero trovare più Steven Averys del mondo come risultato dello spettacolo, ma è sempre importante ricordare che i veri eroi di Making a Murderer sono quelli che devono sopportare l’enorme peso del sistema, e non quelli pagati a centinaia di migliaia per fare del loro meglio per impedirlo, o lavorare al suo interno come un controllo e un equilibrio fin troppo inefficaci.

In definitiva, questo ottimo spettacolo-il miglior pezzo di programmazione originale di Netflix fino ad oggi — non riguarda la sua particolare storia. Non è progettato per farti perdere il sonno sul fatto che tu creda o meno che Steven Avery sia colpevole o meno, o se il tenente Lenk sia stato in grado di piazzare una chiave su una scena del crimine. Demos e la narrativa epica di Riccardi è un caso di studio sul fatto che cose così sbagliate possono accadere e stanno accadendo.

È il sistema, non necessariamente le persone, che sono rotte o infallibili. Come Strang sottolinea nello show, non dovremmo tremare di furia immaginando che la polizia di Manitowoc e i pubblici ministeri stavano cercando di incastrare un uomo innocente. È del tutto possibile che stessero semplicemente cercando di fare un verdetto di colpevolezza — per spazzare un altro caso sotto il tappeto e tenere il passo con un potente sistema che li spinge, come ingranaggi al suo interno, a farlo. Non ci possono essere cattivi inconcepibili, o veri messia, in un sistema che è stato così profondamente imperfetto per secoli. Fare un assassino ci spinge a considerare queste cose come par per il corso-di considerare la tavolozza tutto grigio, piuttosto che in bianco e nero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.