Incontri (qualcuno) con disabilità

Incontri è divertente ed emozionante, ma può anche essere terrificante! Può essere particolarmente snervante se hai una disabilità o qualsiasi tipo di condizione cronica che fa sì che la tua mente o il tuo corpo lavorino al di fuori delle solite aspettative. ‘Disabilità’ è un termine collettivo per le condizioni visibili e invisibili, dalla paralisi alla paralisi cerebrale alla depressione e all’udito o alla vista. Tutte le condizioni hanno le loro sfide uniche che influenzano le singole esperienze – soprattutto quando si tratta di incontri. Ma non sono solo queste sfide che complicano il processo di datazione per le persone con disabilità; è anche, e forse ancora di più, le molte ipotesi sbagliate su incontri (qualcuno) con una disabilità che possono aggiungere all’ansia.

Questi atteggiamenti sono spesso miti su cosa vuol dire vivere e amare con una disabilità. Per cominciare, un mito comune sulle persone con disabilità è che le loro vite sono totalmente diverse da quelle delle persone senza disabilità. Il fatto è che le persone con disabilità vivono una vita molto simile a quella di chiunque altro: studiano, lavorano, hanno una vita sociale, devono pulire la loro casa, piangere, ridere, arrabbiarsi, votare, pagare le tasse, pianificare e sognare. Hanno una piena identità, i propri interessi, hobby e responsabilità, e hanno gli stessi desideri emotivi e fisici di chiunque altro.

Questa idea che la vita di qualcuno con una disabilità è completamente diversa alimenta l’impressione che le persone che vivono con una disabilità non possono andare in date “normali”, come andare al cinema, un ristorante, un bar, un concerto o un evento sportivo. Certo che è possibile! Potrebbe richiedere alcuni aggiustamenti negli accordi, ma va bene e non rovina il divertimento di andare ad un appuntamento, vero?

Un altro mito, in particolare sulle persone con una disabilità fisica visibile, è che sono più a loro agio con “i loro simili” e possono quindi frequentare solo altre persone con una disabilità o la stessa disabilità. Questo è vero come brune sono più confortevoli incontri altre brune e può quindi solo data brune. Così-ridicolo! Le persone con disabilità possono data e innamorarsi di qualsiasi altra persona che piace, e l ” ultima volta che abbiamo controllato gusto non è definito da ciò che possiamo o non possiamo fare. Aggiungendo a questo mito è la questione se o non possono impegnarsi negli aspetti fisici di un rapporto. Sì, possono, e possono godere tanto quanto chiunque altro. Inoltre, la dott. ssa Danielle Sheypuk (TEDx, 2015) sottolinea che “sebbene le persone con disabilità fisiche siano spesso considerate con gravi limitazioni intorno al sesso, in realtà stanno avendo esperienze sessuali non vincolate dai vincoli di ciò che il sesso dovrebbe essere, ottimo nel pensare in modo creativo.”

Il presupposto che le persone con disabilità possono solo data e avere rapporti sessuali con altre persone con disabilità limita le opportunità di sviluppare incontri d’amore e relazioni e, inoltre, questo modo di pensare definisce qualcuno principalmente come la loro disabilità. Lo stigma che una persona è definita dalla loro disabilità è uno che abbiamo per una volta per tutte bisogno di sbarazzarsi di. La nostra società è molto brava a identificare le persone con le loro caratteristiche più importanti, ma è sbagliato.

Si tratta di miti come il precedente che rendono incontri per le persone con disabilità più difficile. Ognuno è preoccupato di fare una buona prima impressione, ma quando si dispone di una disabilità visibile il rischio di essere messo in una scatola in base al modo in cui si guarda è molto più alto di quello che è per la persona media.

Preoccuparsi che l’altra persona formi un’opinione su di te in base alla tua disabilità, solleva anche la domanda su quando e come sollevarla, specialmente se una disabilità non è necessariamente visibile. Si fa a mettere queste informazioni nel vostro on-line incontri profilo, dici qualcosa una volta che una connessione è fatta, lo dici subito prima del tuo primo appuntamento, o non si presta alcuna attenzione ad esso a tutti? Queste preoccupazioni e insicurezze portano a sentirsi vulnerabili e rendere le persone riluttanti a mettersi là fuori.

“Ma le idee sbagliate provengono anche da persone con disabilità che non credono di poter ottenere qualcosa o pensano di essere undatable”, afferma Mama Cax, blogger, modella e attivista di Haiti (Vice, 2018). Lei incoraggia le persone a mostrarsi come interessi amorosi senza mettere le loro disabilità al centro, perché ” nella vita reale, siamo proprio come tutti gli altri; incontri, amare, e ottenere i nostri cuori spezzati.”Naturalmente, ognuno è diverso e deve decidere da solo se sono confortevoli con incontri. Se non sei tu (ancora), va bene anche questo.

Se e quando si decide di mettersi là fuori, ecco alcuni suggerimenti da parte di persone con disabilità su come si avvicinano al mondo turbolento di incontri senza lasciare che la loro disabilità ottenere nel modo di loro felicità romantica:

  • Sii aperto, onesto e in anticipo sui tuoi limiti. Aiuterà l’altra persona a capire la tua situazione e sapere come rispondere senza venire attraverso come paternalistico. Un altro vantaggio è che si ottiene la conversazione fuori strada in modo da poter passare a conoscere l “un l” altro come persone e vedere se c ” è la chimica. Inoltre, quando si è in anticipo sui vostri limiti fin dall ” inizio, per esempio, mettendolo nel vostro on – line incontri profilo, si filtrare le persone che non valgono il vostro tempo-le persone, che si avvicinano, vuole veramente sapere voi.
  • Non accontentare o abbassare i tuoi standard. Si è permesso di essere schizzinosi tanto quanto chiunque altro; non accontentarsi di qualcuno che “farà”, solo perché ti accettano per quello che sei. Alla fine, trovare un partner non è solo di essere accettato, si tratta di trovare qualcuno che ti rende felice e tira fuori il meglio di te.
  • Avere fiducia e divertirsi. Credi in te stesso e ricorda che sei degno. Abbi fiducia in te stesso. È la chiave per incontrare nuove persone e farle innamorare di te. Anche ricordarsi di divertirsi quando si è incontri – non mettere troppa pressione su di esso.
  • Infine, ricorda che tutti lottano con gli appuntamenti e che potrebbe volerci un po ‘ prima di trovare la persona giusta. E questo è cool!

Se stai leggendo questo blog come qualcuno che sta uscendo con una persona con disabilità, ecco alcuni consigli utili per te:

  • Tratta il tuo appuntamento con amore e rispetto. Trattali come faresti con qualsiasi altra persona e comprendi la loro autonomia. Incontri qualcuno con una disabilità non è diverso da incontri una persona non disabile; si applicano le stesse regole e confini.
  • Sii aperto a conoscere i loro bisogni fisici e sessuali. Mantenere una mente aperta e il cuore, ascoltare e mostrare loro che siete disposti a imparare.
  • Evita di rendere la loro disabilità l’argomento principale della conversazione: sono molto più della loro disabilità e, come te, hanno interessi, hobby, pensieri e opinioni sul mondo che probabilmente preferirebbero discutere.
  • Capire che non importa chi si data, ci stanno andando a sfide, in modo che non dovrebbe impedirti di uscire con qualcuno con una disabilità o lasciare che sia il fattore decisivo.

Infine, un promemoria per tutti coloro che sono incontri – non tutte le disabilità sono visibili. “Uno su cinque (20%) australiani di età compresa tra 16 e 85 anni sperimentano malattie mentali in qualsiasi anno” (Blackdog Institute, 2020). Sfide di salute mentale possono influenzare la incontri esperienza sia per la persona che soffre di malattie mentali e la persona incontri loro. Se sei incontri qualcuno con una sfida di salute mentale, tenere a mente quanto segue:

  • Educare se stessi e di essere di mentalità aperta.
  • Parla del tuo stile di comunicazione. Scopri cosa funziona meglio per entrambi voi, ognuno ha un diverso stile di comunicazione, e per evitare problemi di comunicazione è meglio avere conversazioni dirette e aperte su questo.
  • Sii paziente e un buon ascoltatore. Le persone con una malattia mentale sono spesso preoccupate di non essere ascoltate o comprese e spesso hanno bisogno di più tempo per pensare a come si esprimono. Dare loro il tempo di cui hanno bisogno e verbalmente riconoscere ciò che stanno dicendo o sentimento. Per dimostrare che stai ascoltando, puoi intrecciare le conversazioni passate. Ad esempio, se menzionano un certo piatto che gli piace, forse puoi sorprenderli cucinandolo o tirandolo fuori.
  • Non provare a risolverli. Se ti piace o ami una persona, è normale che tu voglia aiutarli a migliorare. Tenete a mente però che c’è una grande differenza tra aiutare e fissaggio. Suggerire soluzioni per risolverli potrebbe fare più male che bene, per entrambe le parti – non è vostra responsabilità di risolvere il vostro partner. Tu sei il loro supporto; chiedi loro quali sono i loro trigger e che tipo di supporto di cui hanno bisogno da te. A volte basta sapere che sei lì.

Questi blog e queste informazioni vengono a voi dal vostro lato – un fornitore NDIS a Sydney – con l’obiettivo di educare e informare.

Al tuo fianco, crediamo che dovresti scegliere i servizi e i supporti giusti che si adattano ai tuoi obiettivi individuali e al tuo stile di vita. Vi daremo una maggiore scelta e migliorare la vostra indipendenza e benessere. I nostri membri del team dedicato sono qui per aiutarvi a vivere come si sceglie e fornire tutti i servizi di supporto disabilità sotto lo stesso tetto per aiutarvi a fare le cose che ami con le persone che ami!

Chiamare il numero 1300 134 332 o e-mail [email protected] per parlare con il nostro team NDIS.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.