FAA per consentire ai piloti con diabete di volare commerciali getti

(CNN), La Federal Aviation Administration è impostato per consentire ai piloti con diabete insulino-trattati di applicare per volare aerei di linea commerciali, secondo un Reparto di Trasporto ufficiale che ha parlato con la CNN.

Il nuovo protocollo, che potrebbe essere annunciato già la prossima settimana, consentirà ai piloti con diabete trattato con insulina di richiedere un certificato medico di prima o seconda classe, che è necessario per volare commercialmente.

Dal 1996, i piloti con diabete trattato con insulina sono stati autorizzati ad agire come pilota in comando di un aereo negli Stati Uniti, ma solo su voli privati. Non potevano agire come piloti su aerei di linea o altri voli commerciali. La FAA ha mantenuto questa posizione anche se paesi come il Regno Unito e il Canada hanno gradualmente permesso ai piloti con diabete di volare commercialmente, a condizione che ci fosse un secondo pilota nella cabina di pilotaggio.

Vedi di più

L’Associazione dei proprietari e piloti di aeromobili, che ha sostenuto il cambiamento, ha applaudito la decisione imminente.

“Molti piloti privati che sono insulino-dipendenti hanno volato in sicurezza dal 1996. Con i progressi medici, quale il monitoraggio continuo del glucosio con i protocolli adeguati, la proposta imminente del FAA dovrebbe aiutare molti piloti altamente qualificati a volare commercialmente,” ha detto Jim Coon, vice presidente senior del gruppo degli affari di governo.

La preoccupazione era che un pilota con diabete possa subire un episodio di zucchero nel sangue alto o basso in volo, che potrebbe potenzialmente portare a una situazione di emergenza se il pilota sviene o perde il controllo dell’aereo. Gli episodi di basso livello di zucchero nel sangue, noti come ipoglicemia, sono particolarmente pericolosi. Per questo motivo, la FAA ha ritenuto troppo rischioso consentire ai piloti con diabete trattato con insulina di controllare un aereo commerciale.

“Un evento ipoglicemico, che può portare a compromissione della funzione cognitiva, convulsioni, incoscienza e persino morte, che si verifica nella cabina di pilotaggio di un volo commerciale ha il potenziale per mettere in pericolo la sicurezza di centinaia di individui”, ha scritto la FAA in un deposito giudiziario all’inizio di ottobre, in una causa intentata da un pilota che cerca di I piloti con diabete che non richiede il trattamento dell’insulina sono ad un rischio sostanzialmente più basso di episodi severi di glicemia bassa.

Ma i progressi nel trattamento del diabete e la gestione degli zuccheri nel sangue hanno mitigato tale rischio, la FAA ha dichiarato nel deposito del tribunale il 7 ottobre. “I recenti progressi nella tecnologia e nella scienza medica del diabete hanno permesso alla FAA di sviluppare un protocollo basato sull’evidenza che può identificare un sottoinsieme di candidati a basso rischio la cui stabilità glicemica è sufficientemente controllata e garantire anche che questi piloti possano mantenere in sicurezza il controllo diabetico per la durata di un volo commerciale”, ha scritto il chirurgo

I monitor di glucosio continui che monitorano costantemente lo zucchero nel sangue sono ora prontamente disponibili, mentre i miglioramenti nelle pompe per insulina hanno reso la somministrazione di insulina più facile e più affidabile, tra le altre opzioni.

La FAA ha rifiutato di commentare.

I piloti con diabete trattato con insulina interessati a richiedere certificati medici di prima e seconda classe dovranno fornire un background medico completo e mostrare una storia di gestione efficace degli zuccheri nel sangue. Se approvato, i piloti riceveranno un certificato medico speciale.

“I divieti generali basati sulla diagnosi da soli non sono mai appropriati, anche in posizioni sensibili alla sicurezza”, ha affermato l’American Diabetes Association in una dichiarazione fornita alla CNN. “Non tutte le persone con diabete sono in grado di pilotare un aereo commerciale, ma certamente alcuni sono, e dovrebbero essere concessi valutazione individuale della loro condizione medica e qualifiche.”

L’Air Line Pilots Association, la più grande unione di piloti di linea al mondo, ha affermato che la decisione era attesa da tempo. “ALPA è lieta che la FAA implementerà questo cambiamento di politica atteso da tempo che consentirà ai piloti dipendenti dall’insulina di continuare le loro carriere aeree”, ha detto l’unione in una dichiarazione alla CNN. “ALPA sta sostenendo per anni affinchè il FAA si unisca alla comunità globale nella revisione della loro posizione di conclusione di carriera che i piloti che sono diagnosticati con il diabete non possono continuare a tenere il loro certificato medico della prima classe.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.