Deuteronomio 23:1, più profondamente esaminato


Deuteronomio 23:1, più profondamente esaminato
Da Scott Tibbs, Marzo 31, 2008
Uno dei miei critici nella politica locale ama, per deridere la mia esperienza con il cancro ai testicoli ripetutamente di portare Deuteronomio 23:1 per affermare che sono non sarà in Cielo. A parte l’infantilismo di questa affermazione, rappresenta un’opportunità per dimostrare che, mentre il testo della Scrittura come scritto letteralmente è importante, è anche importante capire il contesto del testo e cosa significano effettivamente le parole. Per prima cosa, iniziamo con il versetto:
” Chi è ferito nelle pietre, o ha il suo membro privato tagliato, non entrerà nella congregazione del Signore.”- Deuteronomio 23: 1
Commento qui di John Wesley:

Colui che è ferito-Una frase che denota un eunuco.
Non entrerà nella congregazione del Signore — Non sarà ammesso agli onori e agli uffici né nella chiesa né nella comunità d’Israele; e così la congregazione del Signore non significa qui, il corpo del popolo, ma la società degli anziani o dei governanti del popolo.
Aggiungere a questo, che la parola ebraica, Kahal, in genere significa una congregazione o compagnia di uomini riuniti insieme, e quindi questo non può essere così convenientemente inteso di tutto il corpo del popolo, che non potrebbe mai incontrare in un unico luogo, ma dei principali governanti, che spesso ha fatto così. Né è strano che gli eunuchi siano esclusi dal governo, sia perché tali persone sono comunemente osservate per volere quel coraggio che è necessario per un governatore, perché come tali persone ordinariamente erano spregevoli, quindi l’autorità nelle loro mani era probabilmente esposta allo stesso disprezzo.

Fonte: http://www.christnotes.org/commentary.php?com=wes&b=5 &c=23
Segue un altro commento:

Colui che è ferito ., non entrerà nella congregazione del Signore – “Per entrare nella congregazione del Signore” significa sia l’ammissione agli onori pubblici e uffici nella Chiesa e Stato di Israele, o, nel caso di stranieri, incorporazione con quella nazione per matrimonio. La regola era che gli stranieri e gli stranieri, per paura di amicizia o legami matrimoniali con loro che portano il popolo in idolatria, non erano ammissibili fino alla loro conversione alla fede ebraica.
Ma questo passaggio descrive alcune limitazioni della regola generale. I seguenti partiti sono stati esclusi dai pieni diritti e privilegi di cittadinanza:
(1) Eunuchi-Era una pratica molto antica per i genitori in Oriente da varie arti di mutilare i loro figli, al fine di formare loro per il servizio nelle case dei grandi.
(2) Bastardi-Uno stigma così indelebile in entrambi questi casi è stato progettato come scoraggiamento per pratiche che erano vergognose, ma troppo comuni dai rapporti con gli stranieri.
(3) Ammoniti e Moabiti-Senza provocazione si erano uniti per impegnare un indovino a maledire gli Israeliti; e avevano ulteriormente cercato, intrappolandoli nella colpa e negli abomini licenziosi dell’idolatria, di sedurli dalla loro fedeltà a Dio.

Fonte: http://jfb.biblecommenter.com/deuteronomy/23.htm
Non ci sono molte domande su cosa significhi “ferito nelle pietre”. La domanda è cosa significa, nel contesto del tempo, “la congregazione del Signore”. Come spiega Wesley, questo si riferisce a tenere un ufficio,essere un prete, ecc. Potrebbe anche significare non essere autorizzati ad entrare nel Tempio. Ma ciò che il testo non dice è che i genitali intatti sono un requisito per la salvezza. Per capire cosa significa il verso, come scritto letteralmente, devi capire cosa significano le parole stesse. Come con qualsiasi scrittura, se non conosci le definizioni delle parole usate, non puoi capire cosa significa il testo.
Quindi no, non ho intenzione di andare all’inferno perché ho perso un testicolo a causa del cancro. Come per ogni questione della dottrina biblica, è importante cercare la verità cercando il contesto in altre parti della Scrittura. Seguono due di questi passaggi.

Isaia 56:4-5
Poiché così parla il Signore agli eunuchi che osservano i miei sabati e scelgono le cose che mi piacciono e si aggrappano al mio patto;
A loro darò nella mia casa e tra le mie mura un luogo e un nome migliore di quello dei figli e delle figlie: darò loro un nome eterno, che non sarà cancellato.

Ora, se uno che ha avuto ” il suo membro privato tagliato fuori “(che è ciò che un eunuco è) non può essere salvato, allora perché Dio dovrebbe dare eunuchi che osservano il Suo sabato un posto nella Sua casa? C’è qualche ragione di credere che uno che è stato “ferito nelle pietre” dal cancro ai testicoli sarebbe stato escluso dalla salvezza da Deuteronomio 23:1, considerando che gli eunuchi non sono chiaramente esclusi dalla salvezza?

Matteo 19: 11-12
Ma egli disse loro: Tutti gli uomini non possono ricevere questa parola, se non quelli a cui è stata data.
Vi sono infatti alcuni eunuchi, che sono nati così dal seno della loro madre; e vi sono alcuni eunuchi, che sono stati fatti eunuchi degli uomini; e vi sono eunuchi, che si sono fatti eunuchi per amore del regno dei cieli. Chi è in grado di riceverlo, lo riceva.

Ancora una volta, se qualcuno potesse diventare un eunuco per il Regno dei Cieli, allora come potrebbe Deuteronomio 23:1 impedire a quella persona di salvarsi? Per un altro riferimento, leggi Atti 8: 27-40, dove un eunuco accetta Gesù Cristo come suo Salvatore e viene battezzato nella fede. Chiaramente, chi ha avuto “il suo membro privato stroncato” può essere giustificato dalla grazia mediante la fede. E ancora, se Deuteronomio 23:1 non impedisce a tale persona di salvarsi, né impedisce a chiunque sia stato “ferito nelle pietre”, sia che si tratti di un incidente o di un cancro.
Opinion Archives
E-mail Scott
Scott’s Links
Informazioni sull’autore
ConservaTibbs.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.