Dan W. Brock (1937-2020)

Dan W. Brock, professore emerito di etica medica nel Dipartimento di Salute globale e medicina sociale dell’Università di Harvard, è morto.

Il professor Brock era ben noto per il suo lavoro in etica biomedica, autore di oltre 150 articoli riguardanti la politica sanitaria, la tecnologia medica, le responsabilità morali dei medici e di altri operatori sanitari, l’etica della procreazione, questioni morali riguardanti la genetica, la giustizia in contesti sanitari, e altri argomenti correlati. I suoi libri includono Decidere per gli altri: The Ethics of Surrogate Decision-Making (con Allen E. Buchanan, 1989), Life and Death: Philosophical Essays in Biomedical Ethics (1993), and From Chance to Choice: Genetics and Justice (con Allen E. Buchanan, Norman Daniels e Daniel Wikler, 2000).

Durante il suo periodo ad Harvard ha ricoperto una serie di posizioni, tra cui direttore della Divisione di etica medica della Harvard Medical School e direttore del programma dell’Università di Harvard in Etica e salute. In precedenza, il professor Brock era membro del Dipartimento di Bioetica clinica presso il National Institutes of Health, e prima ancora, era professore di filosofia ed etica biomedica presso la Brown University e direttore del suo Centro per l’etica biomedica. Ha conseguito il Ph. D. in filosofia presso la Columbia University e il suo B. A., in economia, presso la Cornell University.

In aggiunta al suo lavoro presso università e centri di ricerca, Professore Brock spesso prestato la sua esperienza di governo, istituzioni e organizzazioni non-profit, tra cui il Presidente della Commissione per lo Studio dei Problemi Etici in Medicina (1981-82), l’Etica del Gruppo di Lavoro di Clinton Task Force Nazionale di Riforma Sanitaria (1993), l’Office of Technology Assessment del Congresso degli stati UNITI, l’Istituto di Medicina della National Bioethics Advisory Commission, e l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Il professor Brock è stato Presidente dell’American Association of Bioethics ed è stato membro fondatore della American Society for Bioethics and Humanities. Nel 2018, ha ricevuto il premio Henry Knowles Beecher dall’Hastings Center, dove è stato un collega di lunga data. Il premio onora coloro che hanno dato un “contributo a vita per l” etica e le scienze della vita e le cui carriere sono state dedicate all ” eccellenza in borsa di studio, ricerca, e indagine etica.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.