Cosa c’è di sbagliato nel latte ?

Se hai imparato che un semplice cambiamento alla tua dieta potrebbe migliorare notevolmente la tua salute, la tua scelta non sarebbe facile? Quando si tratta di latte vaccino, la decisione è semplice: scegliere la soia e altri alimenti sani su latte, ghee e altri prodotti lattiero-caseari può fare la differenza.

Nessuna specie beve naturalmente latte oltre l’infanzia, e nessuna specie berrebbe naturalmente il latte di una specie diversa. Il latte vaccino è progettato per le vacche da latte, che hanno quattro stomaci e possono pesare più di 450 chilogrammi prima del loro secondo compleanno. Inoltre, il latte non adeguatamente preparato o refrigerato può contenere batteri che possono far ammalare le persone.

Gli scienziati riferiscono che il 33 per cento degli indiani, incluso il 70 per cento degli indiani del Sud, sono intolleranti al lattosio. Ciò significa che il corpo non può abbattere lo zucchero nel latte da latte, che può portare a crampi addominali, gonfiore e diarrea.

Le aziende lattiero – casearie vogliono che tu creda che bere latte di mucca o di bufala sia salutare, ma non crederci: il latte può farci ammalare e indebolire le nostre ossa. Gli scienziati riferiscono che il 33 per cento degli indiani, compreso il 70 per cento degli indiani del sud, sono intolleranti al lattosio. Ciò significa che il corpo non può abbattere lo zucchero trovato nel latte da latte, che può portare a crampi addominali, gonfiore e diarrea.

Oltre ai problemi digestivi, il latte è stato collegato a disturbi che vanno dall’acne e dall’aumento di peso alle malattie cardiache, al cancro e al diabete. Inoltre, secondo un’analisi della Harvard Medical School delle prove, il latte non protegge dall’osteoporosi. Lo studio ha rivelato che i paesi con basso apporto di calcio (solo 300 mg/die) tendono ad avere una minore incidenza di fratture dell’anca – un’indicazione di osteoporosi – rispetto a quelli con tassi di consumo di calcio più elevati.

Il latte è carico di grassi e colesterolo e contiene una varietà sempre crescente di pesticidi e antibiotici che vengono alimentati agli animali. Un recente studio condotto dalla Consumer Guidance Society of India ha rilevato che ci sono elevate quantità di diversi contaminanti nella fornitura di latte, tra cui antibiotici, aflatossine, residui di pesticidi, pus, batteri e sostanze chimiche come carbonato di sodio e urea. Gli scienziati che hanno lavorato allo studio hanno detto al Times of India che gli esseri umani che consumano il latte sono a rischio di malattie come la gastro-enterite, la febbre virale e persino il cancro al fegato.

Per saperne di più.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.