Che cos’è Deal ID?

 Che cos'è Deal ID?

Se stai lavorando all’esecuzione di un accordo preferito nel mercato programmatico, c’è una possibilità piuttosto forte che un ID deal giochi un ruolo importante nel farlo accadere. Senza gli ID degli accordi, è difficile immaginare che i mercati privati siano in grado di scalare il modo in cui hanno. Con un PMP, sai chi è autorizzato all’asta e chi no, e puoi impostare i prezzi minimi. Gli ID deal consentono agli acquirenti e ai venditori una maggiore personalizzazione.

L’ID dell’affare è una serie di numeri condivisi dall’acquirente e dal venditore in modo che quando arriva la richiesta di offerta, e l’impressione si dice l’un l’altro: “Ecco un particolare acquirente, ecco un particolare venditore, i due hanno un accordo esistente insieme, e questa offerta riguarda quell’affare.”

Non tutti gli accordi preferiti in programmatic utilizzano gli ID degli accordi. C’è un’alternativa—solo tag—che ha preceduto gli ID Deal in PPM e sono ancora utilizzati in alcuni casi (ad esempio, se l’SSP dell’acquirente e il DSP del venditore non sono integrati). Ma gli ID Deal hanno raggiunto un’adozione diffusa, se non un elogio universale, negli ultimi anni, specialmente nel corso del 2014. Un ID Deal può contenere una serie di criteri che altrimenti avrebbero richiesto un sacco di tag. Non è un codice di comando, quindi non ostacola altre funzionalità quando l’annuncio e la pagina vengono caricati. Può aiutare gli inserzionisti a tenere traccia dei KPI (in tempo reale) anche all’interno del DSP, piuttosto che rispondere ai rapporti dell’editore (dopo che la campagna è finita).

Cosa c’è in questo ” set di criteri?”Dipende da cosa vuoi. Puoi pensare a un ID Deal come un IO per programmatic, e può essere robusto quanto un IO in un accordo diretto. L’acquirente e il venditore avranno già elaborato tali termini. Possono concordare prezzi, tipo di unità, sezione del sito, posizionamento sulla pagina—qualsiasi cosa, davvero. Una volta concordato l’accordo, l’editore crea l’ID dell’accordo tramite il proprio SSP. Il pub lo passa manualmente all’acquirente (brand, media agency o trading desk). L’acquirente inserirà il numero nel proprio DSP.

È possibile che un’impressione abbia più ID affare collegati ad essa, in modo che possa essere eseguito in più PMP. Tali PMP saranno valutati l’uno contro l’altro, a condizione che tutti i loro partner tecnologici consentano questo tipo di scenario.

Nell’asta, la SSP utilizza l’ID Deal per chiamare i DSP. La SSP deve fare questo passo – questo è programmatico, quindi è possibile che ci sia qualche caratteristica nell’impressione che farebbe sì che il DSP voglia passarlo a meno che non gli venga ricordato che fa parte di un accordo precedentemente negoziato.

C’è molto che può essere comunicato all’interno della stringa numerica di un semplice ID Deal. Aiuta a rendere la prospettiva di qualcosa come un PMP o programmatico garantito molto più fattibile. Ma non tutti sono pazzi di come funzionano. Diamine, alcune persone preferiscono ancora i tag, se hanno la scelta.

L’esecuzione di un ID Deal comporta passaggi aggiuntivi. I negoziati di accordi stessi possono richiedere molto tempo. Se il DSP dell’acquirente e l’SP dell’editore non sono già integrati, è necessario utilizzare i tag per far funzionare l’ID dell’affare. Qualcuno sul lato publisher deve inviare il numero a qualcuno sul lato buy, tramite un’e-mail o un documento, e l’acquirente deve copiarlo nel DSP. (Potreste essere sorpresi, o no, su come gli errori umani comuni sono in quei passaggi.) I criteri comunicati da un ID Deal sono robusti, ma non sono funzioni universalmente standard in tutti i DSP e SSP. Per alcune persone, l’intero processo è semplicemente fastidioso, e sottolinea i modi in cui i mondi programmatici e diretti non sono compatibili.

Alcuni fornitori di tecnologia hanno accennato a ciò che vorrebbero vedere la prossima iterazione di Deal ID. Per ora, Deal ID ha la funzionalità e l’adozione di essere la valuta comune per i PMP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.