Blue Jays Obscure Memories: Dave Winfield uccide accidentalmente un uccello

Mentre stiamo aspettando il ritorno del baseball, qui al Jays Journal abbiamo pensato che sarebbe stato divertente guardare indietro ad alcuni oscuri ricordi dei Blue Jays. Oggi, torniamo al 1983 quando Dave Winfield uccise accidentalmente un uccello.

Ieri ho chiesto ai miei follower di Twitter di regalarmi alcuni dei loro momenti oscuri preferiti della storia dei Blue Jays, e probabilmente lo trasformerò in una mini-serie mentre aspettiamo il ritorno della Major League Baseball.

Uno dei migliori a uscire dal thread ieri era una storia che avevo dimenticato fino a quando non è stato menzionato, e dobbiamo tornare al 1983 per raccontare questa storia. Una punta di cappello a @ sdenison70 per portare questo indietro per me, e probabilmente per molti di voi.

Nell’agosto dello stesso anno, i Blue Jays stavano giocando una serie a Toronto contro i New York Yankees. A quel tempo, gli Yankees impiegarono Dave Winfield, che alla fine avrebbe giocato a Toronto nel 1992 come parte del loro primo campionato delle World Series. Tuttavia, l’amabile DH ha avuto una bella carriera prima di arrivare a Toronto, incluso un periodo di grande successo con gli Yankees dal 1981 al 1990, quando era un All-Star ogni stagione, ma l’ultima, quando è stato scambiato con i California Angels dopo solo 20 partite.

Tornando al 1983, Winfield si stava riscaldando nell’outfield prima dell’inizio di un inning quando accadde una cosa molto strana. Mentre gli Yankees si stavano riscaldando prima dell’inning, uno dei tiri di Winfield colpì e uccise un uccello che era sul campo. Non era al livello del famoso Randy Johnson fastball che ha ucciso un uccello, ma era ancora sufficiente per uccidere la poveretta.

Dove le cose si sono davvero strane è stato quello che è seguito, come Winfield in realtà ha dovuto affrontare alcune critiche reali, e anche una carica di breve durata di crudeltà sugli animali. I fan non erano contenti di lui, e fu citato in seguito dicendo: “Pensi che sia divertente, ma i fan erano sul mio caso ed è abbastanza difficile giocare a questo gioco”.

Per fortuna le accuse sono state alla fine cadute contro Winfield e non è degenerata da lì, ma è un peccato che abbia persino dovuto intrattenere la nozione. È difficile credere che qualcuno lo farebbe intenzionalmente, per non parlare di un personaggio simpatico come Winfield. E, voglio dire, non sarebbe la cosa più facile da tirare fuori sia.

Ovviamente Winfield si sarebbe poi affezionato ai fan del baseball a Toronto, e sono sicuro che molti di loro non sapevano nulla o si erano dimenticati dell’incidente con l’uccello nove anni prima che diventasse una Ghiandaia blu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.