Atrofia muscolare nei topi diabetici di tipo 2 [italico]db/db [/italico]

Atrofia muscolare nei topi diabetici di tipo 2 db/db La perdita muscolare è una grave perdita muscolare compl è una grave complicanza delle condizioni insulino-resistenti e contribuisce sostanzialmente alla morbilità dei pazienti. Tuttavia, il metabolismo delle proteine muscolari nell’obesità e nel diabete mellito di tipo 2 è stato sottovalutato. Abbiamo affrontato questa domanda nei topi db/db come modello di diabete di tipo 2. I livelli di zucchero nel sangue e di insulina erano alti rispetto ai topi di controllo littermate. Con questo modello, abbiamo trovato: 1) atrofia muscolare significativa perché misurata come rilascio di tirosina da soleo isolato (fibra rossa), EDL (estensore digitorum longus) e plantaris (fibra bianca) muscoli. Inoltre, la nostra recente scoperta del requisito per l’attivazione della caspasi-3 nella mediazione della disgregazione proteica è stata confermata (JCI, 2004). Infine, c’è stata una maggiore attività del proteasoma (il principale sistema che degrada le proteine nel muscolo). 3) La via di segnalazione cellulare che mediava queste risposte è simile a quella che abbiamo trovato in un modello di diabete di tipo 1 (JASN, 2004), l’attività della fosfatidilinositolo 3-chinasi associata a IRS-1 era diminuita. 4) Il miglioramento della sensibilità all’insulina con la somministrazione di rosiglitazone ha ampiamente invertito l’aumento della perdita muscolare, la degradazione delle proteine e la carenza di attività della chinasi PI 3 associata a IRS-1. 5) Abbiamo anche prove che la perdita muscolare derivante dalla diminuzione della rigenerazione muscolare nei topi con obesità (db/db). In primo luogo, la capacità di rigenerazione muscolare è diminuita dopo l’infortunio muscolare nei topi db/db; in secondo luogo, i marcatori di rigenerazione muscolare (myoD, mCad) sono diminuiti nel muscolo dei topi db/db. Crediamo che questa perdita muscolare sia un effetto diretto a valle dei segnali del metabolismo lipidico. Il lipido si accumula nel muscolo dei topi obesi e il livello di adiponectina (una proteina che aumenta l’ossidazione degli acidi grassi e diminuisce le citochine infiammatorie) è basso nel siero dei topi db/db. Concludiamo che 1) il diabete di tipo 2 causa atrofia muscolare stimolando la degradazione delle proteine nel sistema ubiquitina-proteasoma. 2) l’eccesso di accumulo di lipidi nel muscolo e/o nelle adipocitochine circolanti mediano il metabolismo e la rigenerazione delle proteine muscolari nell’obesità. 3) Rosiglitasone potrebbe essere un trattamento per questo problema. JUAN DING, QUGAN ZHOU, XIAONAN H. WANG. 2500-PO Atlanta, GA. Fisiologia integrata-Muscolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.