Alimentazione del bambino dopo la nascita con diabete di tipo 1 o 2

Vi verrà chiesto di nutrire il bambino il più presto possibile dopo la nascita – idealmente entro mezz’ora – e poi ogni 2-3 ore fino a quando i livelli di glucosio pre-alimentazione del bambino raggiungono un livello che il vostro team di cura sono soddisfatti.

Se le letture del vostro bambino sono al di sotto del livello sano su due controlli di fila, o se stanno avendo problemi di alimentazione, avranno bisogno di essere tubo alimentato o essere dato glucosio attraverso una flebo. Se mostrano segni di ipoglicemia, devono essere immediatamente iniettati con una flebo di glucosio.

L’allattamento al seno è il modo consigliato per nutrire il bambino. Il diabete di per sé non avrà alcun effetto sulla tua capacità di allattare al seno il tuo bambino. Se è in grado di allattare al seno, può avere una serie di benefici per il bambino, come ridurre le possibilità di essere ricoverato in ospedale a causa di diarrea, vomito o infezioni al torace o all’orecchio. A livello pratico, evita la necessità di preparare i mangimi e sterilizzare le bottiglie.

‘ Ho allattato al seno e ho avuto davvero successo in questo, sono stato molto contento di me stesso. Ho allattato al seno esclusivamente per sei mesi, quindi non le ho dato alcun cibo per sei mesi.”Zoe, mamma di uno

Effetto dell’allattamento al seno sui livelli di glucosio

Se sta allattando al seno, avrà alcuni effetti sui livelli di glucosio nel sangue. Potrebbe scoprire che i livelli di glucosio diminuiscono rapidamente durante l’alimentazione e successivamente. Controlli regolarmente i suoi livelli e riduca la sua dose di insulina se i suoi livelli sono bassi. Assicurarsi di avere spuntini sani per prevenire le crisi ipoglicemiche, così come un bicchiere d’acqua per rimanere idratati. Il suo team deve tenere conto dell’allattamento al seno quando discute con lei il dosaggio di insulina.

Se non è in grado di allattare al seno per un periodo di tempo ma desidera tornare ad esso – ad esempio, se il bambino sta ricevendo un trattamento medico – il team potrebbe suggerire di esprimere il latte per assicurarsi che il corpo continui a produrre la stessa quantità di latte. Molte donne trovano questo abbastanza difficile, in modo da chiedere le ostetriche per il supporto.

Per i primi giorni produrrai piccole quantità di colostro, una sostanza densa altamente nutriente. Questo è più facile da esprimere a mano e deve essere conservato in siringhe etichettate con il tuo nome

Dopo il colostro il tuo latte “vero” entra. Presti particolare attenzione ai suoi livelli quando il latte entra, poiché è ad alto rischio di una crisi ipoglicemica durante questo periodo.

Ottenere supporto

A questo punto è possibile esprimere utilizzando un tiralatte, se si preferisce. Alcune donne trovano questo difficile così, ancora una volta, parlare con le ostetriche se avete bisogno di sostegno supplementare, cercare le organizzazioni locali di supporto per l’allattamento al seno e ci sono alcune organizzazioni nazionali di seguito:

Associazione delle madri che allattano al seno

Numero verde per informazioni sull’assistenza all’infanzia.

La Leche League (Gran Bretagna)

Aiuto e informazioni per le mamme che vogliono allattare al seno.

Per saperne di più su post-nascita

  • Gli effetti del diabete sul tuo bambino dopo la nascita
  • Gli effetti del diabete su di te dopo la nascita
  • Effetti a lungo termine del diabete di tipo 1/2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.